Loading...

Banca del Tempo di Valmadrera                                     WhatsApp TESTATAROSSA600                                           locandina poesia 2019140

Ultime notizie

Continua il lavoro per la costruzione del mercato del baratto

Ve lo avevamo già anticipato qualche tempo fa, stiamo lavorando in rete con CDA Caritas, Centro Farmaceutico Missionario e Corpo Musicale S. Cecilia per creare il primo mercato del baratto di Valmadrera. L' evento si svolgerà domenica 7 ottobre prossimo, e ormai non manca molto. Sarà un baratto fatto alla nostra maniera e unirà, oltre allo scopo di rendere disponibili oggetti utili e in buone condizioni a tutti coloro che ne hanno bisogno e che potranno arrivare a ottenerli cedendone altri non più utili a loro, socializzazione, disponibilità e creatività.

In queste settimane abbiamo stilato un regolamento che spiega nel dettaglio come funzionerà la giornata e lo potete leggere da adesso qui. Ugualmente vi invitiamo a scaricare da qui il modulo di iscrizione, compilarlo e consegnarlo nei luoghi e negli orari indicati.

Tra i punti che compongono il regolament ci preme sottolineare questi:

- Gli espositori dovranno portare i loro materiali da scambiare tra le 9.30 e le 11.00 di domenica 7 presso l'area lago dove avverrà il mercatino;

- L'area occupabile sarà di circa un m2 per permettere al maggior numero di persone possibile di esporre i propri oggetti;

- Gli oggetti verranno valutati in crediti virtuali da una commissione secondo un criterio di utilità più che di valore economico;

- Nel caso non siano stati barattati i propri beni potranno essere riportati a casa, donati al Centro Farmaceutico Missionario/Caritas (a scelta delle associazioni  secondo le necessità dei loro utenti) o convertiti in ore fruibili all'interno della Banca del Tempo (necessaria iscrizione all'associazione per motivi assicurativi).

E' la prima volta che organizziamo un'evento del genere e nelle intenzioni di BdT, Caritas, CFM e Banda sarà una bella festa dove disponibilità e bisogni si incroceranno e incrementeranno sempre più la rete solidale nel nostro territorio. Questo è il motivo per cui vogliamo organizzare dei momenti divertenti (laboratori) dove giocare con gli strumenti musicali, imparare a fare le treccine ai capelli, i pizzi e i rammendi ecc...

A presto!!!

Volantino_baratto_fine_scuola

 

Stampa Email

Prima di rallentare vi volevo dire... e alcuni suggerimenti di lettura.

Anche quest’anno arriva agosto e la Banca del Tempo rallenta i suoi ritmi, ma non chiude del tutto i battenti. Le ultime settimane hanno portato all’interno dell’associazione persone con bisogni e disponibilità che si incontrano alla perfezione, aumentando considerevolmente gli scambi e, perciò, gli incroci tra appartenenti alla nostra comunità. Aumentano i bisogni che riusciamo a soddisfare e crediamo sbagliato chiudere completamente i nostri contatti. Ci limiteremo alle emergenze, sperando non siano molte.

Nelle prossime settimane cercheremo di analizzare nel dettaglio chi siamo, cosa scambiamo, quanti anni abbiamo (in media) e cosa abbiamo fatto assieme.

Al momento possiamo dire che il corso di computer ha avvicinato numerosi pensionati alla nostra associazione e che le iniziative di socializzazione che abbiamo portato avanti hanno dato fiori e frutti insperati e incredibili per bellezza. Tra i nuovi soci, arrivati al di fuori del corso di computer, possiamo annoverare diverse persone di origine straniera (Africa, Balcani, America Latina). Tutti sono portatori di bisogni, ma anche di competenze e hanno iniziato subito a scambiare a seconda delle loro attitudini (taglio prato, trasloco, lezioni di lingua, matematica, stiratura, rammendi …). I nuovi vengono agli sportelli e ci dicono come vedono la BdT e come la vorrebbero, in modo da migliorare sempre più questa associazione che dicono di apprezzare e che vedono utile. A titolo d’esempio vi riporto il testo di una mail mandataci da Mario, neo iscritto:

Valmadrera, 20 luglio 2012

Alla Banca del Tempo Valmadrera

Ho frequentato, con interesse, il corso d’informatica tenuto dell’ing. Gerosa. Voglio ringraziare il docente per la padronanza della materia, ma anche per la disponibilità e l’attenzione  nei riguardi dei corsisti più bisognosi. Complimenti  all’ ing. Gerosa  e, naturalmente,  alla Banca del Tempo. Dopo la pausa estiva, sarebbe interessante riprendere il corso, magari in modo mirato, per imparare alcune nozioni fra quelle di maggior utilizzo. 

 Cordiali Saluti Mario”

C’è da pensare e perché lo possiate fare anche voi, in un modo che spero piacevole, vi voglio consigliare alcuni libri per questo mese di agosto:

-        Banca del Tempo: l’esperienza e il valore sociale di una grande rete di relazioni e saperi tra cittadini. A cura dell’Ass. Nazionale Banche del Tempo

Lo trovate anche al nostro sportello e ci fa capire come il nostro lavoro sia utile alla comunità e come fanno banca del tempo in altre città.

-        Famiglia & lavoro. Opposizione o armonia?. Stefano e Vera Zamagni. Ed S. Paolo

Oggi prevalgono forme di famiglia diversificate nelle qual l’accento è posto sull’autorealizzazione; tuttavia, anche da un punto di vista economico, solo la gratuità e la reciprocità nella relazione possono favorire l’armonia tra lavoro e famiglia, base necessaria per la costruzione di una corretta vita sociale (tratto dalla quarta di copertina). Mi sembra sia proprio ciò che facciamo noi, ottimizzare le risorse, in modo gratuito e reciproco, per migliorare la qualità di vita dei nostri soci e dei loro famigliari.

-        Il cammino della speranza. Stephane Hessel e Edgar Morin. Chiarelettere

Il vivere bene presuppone la realizzazione individuale all’interno di una rete di relazioni, ci ricordano i due filosofi. Un libricino molto sintetico che in alcuni passaggi parla proprio la nostra lingua, quella della solidarietà e della reciprocità.

Per ora ci prendiamo 2-3 settimane di pausa, man non mancate di guardare il nostro sito e di seguirci. Arrivederci a fine agosto con la prossima newsletter.

                                                                              Flavio Passerini

Stampa Email

Altri spunti sulle BdT, da Anna e Chicca

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un'estratto del numero 4 di Tempoidea news, periodico molto curato della Banca del Tempo di Inzago (Mi). Qui il notiziario completo:

"Il 16 maggio, a Milano, è stata presentata l’indagine denominata”BdT e inclusione sociale”. La nostra BdT (Inzago, ndr) ha partecipato alla raccolta dei dati e, come rappresentanti, le socie Chicca e Anna somo andate a quest’incontro.

Raccogliere dati direttamente dalle segreterie delle BdT significa descrivere e comunicare in modo concreto la vita delle stesse banche, capire come ci si muove dentro e soprattutto cogliere le esigenze e i bisogni che emergono dai soci e dalla vita reale. Incontrarsi periodicamente serve anche per ‘guardarsi negli occhi’ mentre si discute dei dati, cercare di 'leggerli' per poter orientare la barra degli interventi e dei sostegni anche da parte del Coordinamento. E' un modo per capire e arricchirsi insieme, per ragionare e discutere.

E' stato sottolineato il passaggio culturale che può avvenire grazie alle relazioni che si muovono all'interno delle BdT. Passaggio che apre alla fiducia nell'altro, alla cittadinanza attiva, alle pari opportunità, alla conciliazioni dei tempi. Questo è il capitale sociale della BdT, capitale non monetizzato ma che costituisce e costruisce ricchezza come risorsa personale e come redistribuzione delle risorse stesse attraverso il valore che viene datoal tempo di ciascuno. Questo è anche ciò che si definisce conciliazione dei tempi. Ecco quindi che all'interno della lettura dei dati si individua la natura delle BdT che è quella dello scambio che rafforza i legami sociali.

Alcuni aspetti nel gestire gli scambi, meritano una forte riflessione da parte di tutti i soci.

La BdT non nasce per dare una risposta alla attuale crisi economica anche se per qualcuno diventa inevitabilmente un aiuto.

Non deve essere sostenuta esclusivamente da scambi affettivi amicali, parentali e familiari perché la privano di quella apertura necessaria per favorire, aumentare, arricchire le relazioni. La disomogeneità delle offerte tra soci diventa apertura e risorsa.

La pluralità delle offerte deve essere un criterio auspicabile negli scambi.

Il bisogno di una prestazione tra soci deve essere il motore che muove le BdT, il bisogno che va chiesto e non offerto per non cadere nel rischio di trasformare le BdT in sostituto di servizi normalmente erogati da strutture pubbliche o caritative oppure fornitrici di gesti generosi più vicini al volontariato che alla reciprocità dello scambio.

Nello stesso modo occorre prestare attenzione nell'attuare scambi di inclusione sociale ( con comuni- enti – scuole – ecc) per non trasformare lo scambio in un intervento assistenziale unilaterale.

E da ultimo è interessante la proposta fatta da un socio di articolare un prossimo convegno sul ruolo che gli uomini - genere maschile – possono avere nelle BdT. E, io aggiungo, per capire la difficoltà che hanno gli uomini a entrare come soci nella BdT e condividerne gli scopi e i valori.

Chicca Cremonesi e Anna Finelli"

Grazie Anna e Chicca, alla prossima!!!

 

Stampa Email

Ci piacerebbe, ma anche quest'anno non riusciamo.

Ci abbiamo pensato molto gioiosa-primavera-sfondo-estate_21197379 , stavamo per farloferie ,ma abbiamo pensato: "Se qualcuno ci chiede aiuto?aiuto_will_coyotenon possiamo lasciarli da soliAiuto-300x264

La banca del tempo non va in ferie nemmeno quest'anno.

Da martedì 31 luglio la Banca del Tempo rallenterà il suo ritmo, ma senza lasciarvi soli. Tutte le settimane passeremo almeno una volta ad ascoltare la segreteria e leggeremo la posta elettronica in modo continuativo. Cercheremo di rispondere a eventuali richieste di aiuto, ma non garantiamo di riuscirci, molti soci ad agosto sono in vacanza. Se avete richieste programmabili (taglio prato, rammendi ecc...) fatele entro lunedì 30 luglio e cercheremo di daci una mano. Ad agosto ci mobiliteremo per accompagnamenti e bisogni non programmabili che di volta in volta valuteremo.

Chiamate il solito numero (0341-583925) e scrivete all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. qualcuno vi risponderà!!!

Ci rivediamo con i consueti orari da lunedì 3 settembre (18.00-20.00) e giovedì 6 settembre (10.00-12.00)

imagesCAUH3FUH

Stampa Email

La Banca del Tempo sempre più in rete!!!

Si inaugura oggi una nuova sezione del sito internet della Banca del Tempo di Valmadrera dedicata alle iniziative del territorio che vengono promosse  da enti pubblici e privati o associazioni.

L'associazione, da sempre votata alla collaborazione con tutti coloro che a diverso titolo si impegnano per il sostegno alla comunità nella zona di Valmadrera e non solo, intende sviluppare una sezione del proprio sito internet in cui promuovere corsi e iniziative di interesse per il territorio. Tutti coloro che ritenessero di voler pubblicizzare le loro iniziative di solidarietà o corsi gratuiti possono inviare il materiale illustrativo all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  in modo da poterlo in serire nella sezione "Opportunità dal territorio" presente nelle pagine delle "Notizie". Unici requisiti sono la gratuità del corso (o suo costo simbolico) e l'interesse concreto  dell'iniziativa per il benessere della Comunità. Si chiede inoltre, a chi vorrà inviarci le sue segnalazioni, di entrare in rete con l'associazione pubblicizzando gli eventi della Banca del Tempo e contribuendo, così, al sostegno dei bisogni di tutti i cittadini.

Vogliamomo che la lista delle collaborazioni, che ad oggi comprende tra gli altri Caritas, Centro Farmaceutico Missionario, Corpo Musicale S. Cecilia, CFP A. Moro, Movimento della Terza età, Casa sul Pozzo, Movimento Apostolico Ciechi e Bondeko, si ingrandisca sempre più e con le collaborazioni il benessere della Nostra comunità.

La nostra associazione crede che l'associazionismo, soprattutto in questo periodo di crisi non solo economica, debba unirsi e collaborare sempre più. Ci piacerebbe che in futuro le associazioni trovassero un modo per incontrarsi e condividere bisogni e capacità, in modo da essere sempre più efficaci e di lavorare tutti meglio per i propri propositi associativi. Questo potrebbe essere un' inizio, il sassolino che allarga i cerchi all'interno del' acqua del nostro circondario.

A presto!!! La Banca del Tempo lavora in rete con il territorio!!

 

Stampa Email

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.