La Banca del Tempo apre alla Comunità

Scritto il .

Lunedì 11 ottobre 2010ha aperto la Banca del Tempo di Valmadrera.

phoca_thumb_l_img_3108 L’iniziativa nasce da un gruppo di cittadini che credono nella necessità di ricostruire nuovi rapporti di fiducia con il vicinato. Al nostro interno sono rappresentate molte parti della realtà sociale valmadrerese. Destra e sinistra sono luoghi geografici che non ci interessano se non per cambiare direzione quando guidiamo. A noi interessa la nostra comunità.

Si tratta di una Associazione innovativa nel nostro territorio, il cui fine ultimo è quello di creare una comunità solidale e coesa, che non rifiuta il diverso e che mettendo in rete le risorse di ognuno alleggerisce le fatiche quotidiane. Coloro che vi aderiscono decidono di mettere in comune le loro disponibilità e le loro attitudini.

Non è necessario fare nulla di più

di quanto già si faccia per poter ottenere del tempo da utilizzare per noi e i nostri cari. L’attuale organizzazione della società richiede sempre più spesso di viaggiare o lavorare parecchie ore al giorno, gli impegni famigliari assorbono il resto del tempo: raramente si riesce a trovare spazio per coltivare la socialità in una dimensione più ampia. Le difficoltà economiche e la mobilità costringono molte famiglie ad abbandonare il territorio nativo alla ricerca di una casa o di un lavoro. La Banca del Tempo è la soluzione che noi proponiamo alla cittadinanza di Valmadrera e zone limitrofe per non sentirsi come isole nella tempesta e per far sì che i piccoli bisogni quotidiani, da palle di neve, non divengano valanghe che tutto e tutti travolgono.

Ognuno ha delle potenzialità e delle risorse utili alla comunità che spesso condivide con amici e parenti. Mettiamole in rete e allarghiamo la nostra Comunità. Coniugare il piacere con l’utile è per noi essenziale. Tutti i soci sono coperti da assicurazione e gli scambi saranno trattati in modo discreto ma nell’ottica degli scambi amichevoli.

Come funziona?

La Signora Paola ha due ore disponibili a settimana in cui potrebbe fare delle ripetizioni, si reca presso la BdT della sua città e diventa correntista dichiarando la sua disponibilità.

 Cosa succede? La banca la mette in contatto con la signora Maria che ha una figlia che ha bisogno di quelle ripetizioni. In cambio la signora Maria offrirà due ore del suo tempo per fare la spesa ad un anziano che non può muoversi di casa.

La signora Paola avrà un credito di due ore presso la BdT e potrà riscuoterlo attraverso Signor Franco che, avendo precedentemente dato la sua disponibilità, viene inviato per aiutarla a potare le piante del giardino.

 

Entra in rete, vieni a conoscerci, facciamo due chiacchere. Cerchiamo un aiuto reciproco, è divertente!!

Stampa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.