Banca del Tempo di Valmadrera                                     WhatsApp TESTATAROSSA600                                           locandina poesia 2019140

Cena Sociale 25 gennaio 2019 e resoconto dell’anno passato: Che successo!

 

foto di copertina cena

Anche quest’anno Banca del Tempo ha “dato il benvenuto” al nuovo Anno organizzando una grande festa, iniziando il 2019 con una cena dal menù davvero appetitoso presso la sala dell’Oratorio maschile di Valmadrera, rafforzando così le relazioni di amicizia tra numerose persone e le preziose collaborazioni che si sono instaurate in questi anni.

La cena è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Banca del Tempo con il “CFP A. Moro” che, consentendo l’utilizzo delle

proprie cucine alla scuola cuochi del CFP della “Fondazione Clerici di Merate” ha permesso l’apertura di una nuova collaborazione e un nuovo incontro con le capacità dei loro ragazzi.

Le pietanze, infatti, sono state cucinate e servite ai tavoli da un gruppo di studenti delle classi prime e seconde dell’Istituto meratese offrendo un menù ricercato e appetitoso dimostrando molta professionalità e attenzione. Ad aiutare i ragazzi è intervenuta anche una allieva di terza del CFP Valmadrerese.

Alla cena hanno partecipato ben 57 Soci, tra nuovi, veterani e simpatizzanti, di cui 15 di Galbiate, il Parroco di Valmadrera Don Isidoro e la Preside della Fondazione Clerici di Merate, Monica Riva.

È stata anche l’occasione per il Presidente Flavio Passerini per poter fare un sunto di come si è concluso il 2018 e le iniziative già programmate per il nuovo anno.

I Soci attivi fino ad oggi sono ben 110, provenienti da 12 comuni differenti del circondario e almeno 5 con diversa nazionalità, oltre a quella italiana.

Lo scorso anno abbiamo oltrepassato le 2100 ore di scambio, in particolare, ciò che è stato maggiormente richiesto tra gli “scambi di gruppo” sono stati i corsi di inglese, mentre per quanto riguarda gli “scambi singoli” sono stati soddisfatti molti lavori di sartoria, piccole riparazioni e richieste di aiuti informatici.

Si tratta, però di un conteggio parziale, dal momento che mancano ancora diversi assegni da contabilizzare.

Tuttavia numero davvero considerevole, visto la giovane età dell’Associazione, che appena al nono anno di vita!

Questo è anche un anno importante per un secondo aspetto in quanto il Direttivo verrà rinnovato e sarà un’occasione per parlare nuovamente di come lavoriamo, di come attraverso iniziative e collaborazioni si instaurano legami forti e durevoli anche se magari meno ampie.

Per quanto riguarda il programma futuro dell’Associazione possiamo dire che dal prossimo martedì il corso “Sferruzziamo con Fiorella” si traferisce presso Villa Ciceri grazie alla collaborazione con l’Assessore ai Servizi Sociali di Valmadrera e sarà aperto a tutti. (Qui trovi tutti i dettagli per partecipare).

Ancora, dal 13 febbraio partirà la seconda edizione del corso proposto da Francesca “Cuciniamo insieme?” reso possibile grazie alla collaborazione stretta con il CFP A. Moro che ci permette di usufruire delle proprie cucine e il supporto di una ragazza della scuola. (Qui i dettagli per partecipare).

Concludendo il suo discorso, Flavio ricorda:

“Iniziative più ridotte rispetto al passato, ma più di relazione, ossia dove le persone si conoscono e si sentono più vicine e parte di un tutt’uno”.

Infine la serata si è conclusa con la lettura di una novella di G. Boccaccio, grazie alla disponibilità di una socia che ha “prestato” la sua voce.

Possiamo certamente affermare che è stata una serata dove si è potuto verificare concretamente come è possibile tessere relazioni tra persone per età, sesso e nazionalità diverse e le numerose collaborazioni con Associazioni e Enti di varia natura.

Qui trovi la galleria completa della serata.

Stampa Email

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.