Banca del Tempo di Valmadrera                                     WhatsApp TESTATAROSSA600                                           locandina poesia 2019140

Opportunità dal territorio

Presentazione volume "Il filo d'oro del Lario orientale"

 

LOCANDINA 17 dic 2019

Il Comune di Civate a Valmadrera presenta un libro che omaggia sia quei territori, che i protagonisti di quegli anni

Martedì 17 dicembre 2019, ore 20:45, presso il salone del Centro Fatebenefratelli di Valmadrera (via Fatebenefratelli 6, Valmadrera) verrà presentato il volume “Il filo d'oro del Lario orientale. Protagonisti, paesaggi e architetture dell'epopea serica tra Lecco, Civate e Valmadrera”.

La lavorazione della seta fu storicamente e fino ai primi anni del Novecento uno dei settori trainanti dell'economia del territorio lecchese e più in generale di quello lombardo. Per rendere doveroso omaggio sia a quel mondo ormai scomparso ma ancora testimoniato da importanti architetture diventate parte integrante e imprescindibile del paesaggio urbano, sia a coloro che furono protagonisti, in gran parte dimenticati, della lunga epopea serica nelle zone di Lecco, Civate e Valmadrera, la rivista "Archivi di Lecco e della Provincia" (curata dall'Associazione Giuseppe Bovara con l'editore Paolo Cattaneo di Oggiono e giunta al 42° anno di vita), con il patrocinio dei Comuni di Civate e di Valmadrera, ha dedicato un numero monografico (180 pagine a colori) al "filo d'oro del Lario orientale" che raccoglie diversi studi sull'argomento.

Così l'avventura serica del territorio di Lecco viene narrata da Francesco D'Alessio e Cristian Bonomi attraverso i "volti" dei suoi protagonisti, cioè degli imprenditori che già dal Seicento investirono in quello che in breve diventò uno dei settori trainanti dell'economia non solo locale.

Carlo Castagna e Cinzia Castagna ricostruiscono a seguire l'evoluzione del setificio nel territorio di Civate, trainato dalle importanti attività guidate dalle famiglie Chiapponi e Nava, non dimenticando il problema del lavoro minorile, delle malattie e dell'insalubrità dei luoghi di lavoro di quei tempi.

Vincenzo Dell'Oro sviluppa simile tematica per il territorio di Valmadrera, illustrando le origini della lavorazione serica in quel luogo e l'affastellarsi dei principali insediamenti manifatturieri come quelli dei Bovara, dei Barberini e dei Gavazzi.

Il tema dell'influenza del commercio della seta e degli orientalismi sulle architetture civili e industriali del Lecchese viene approfondito da Carlo Castagna anche mediante confronti con importanti esponenti della pittura europea, mentre Angelo Borghi e Gianfranco Donadelli ricordano la figura dell'architetto lecchese Giuseppe Bovara, impegnato anche nella progettazione di luoghi deputati alla lavorazione serica.

La serata, durante la quale sarà possibile acquistare la pubblicazione (disponibile anche presso la Libreria Cattaneo di via Roma a Lecco), sarà introdotta da Angelo Isella, sindaco di Civate, e dall'assessore ai Servizi Bibliotecari di Valmadrera Raffaella Brioni. Sarà presente anche Antonio Rusconi, sindaco di Valmadrera. Agli interventi degli autori dei saggi seguirà un breve dibattito e, soprattutto, verrà offerto un simpatico rinfresco natalizio.

Vi aspettiamo numerosi!

Biblioteca Civica di Valmadrera

Stampa Email

Sabato 14 dicembre 2019: TrippAido

 

TRIPPAIDO

L’Associazione AIDO di Valmadrera-Civate organizza la “TrippAido”

Buongiorno a tutti!

L'Associazione AIDO di Valmadrera-Civate organizza la prima

"TrippAido"

La serata, in programma per sabato 14 dicembre alle ore 19:30 presso il bar Whisky & Soda di Valmadrera, vuole essere un momento di allegria in attesa del Natale!

Per coloro che volessero farci compagnia, la quota di partecipazione è di 15 euro. Le prenotazioni possono essere effettuate direttamente presso il bar in via Francesco Rocca n. 2 (zona Piazza Mons. Citterio).

Se preferite potrete contattarmi al numero 320.2839059 dalle ore 13:00 alle 14:00 o dopo le 19:00.

A tutti Voi un caloroso saluto e incrociamo le dita per questa "prima edizione"!

Grazie di cuore per la Vostra attenzione!

Monica Bonazzi

Stampa Email

NUOVO AGENTE DI POLIZIA LOCALE A CIVATE

 

agente Arnone

Il Comune di Civate informa sul nuovo agente di Polizia Locale

Il sindaco di Civate, Angelo Isella, rende noto che a partire da lunedì 2 dicembre 2019 è in servizio un nuovo agente di Polizia Locale, Pietro Arnone.

L’agente Arnone affiancherà il collega Marco Rusconi.

Entrambi gli agenti hanno come referente il comandante intercomunale Danilo Bolis, responsabile dell’Area Polizia Locale e Sicurezza dal 2016 (anno della convenzione tra il Comune di Civate e il Comune di Galbiate per la gestione in forma associata del Servizio di Polizia Locale).

Il Sindaco Isella dà il benvenuto e augura buon lavoro al nuovo agente.

Un cordiale saluto

Il Sindaco di Civate

Angelo Isella

Stampa Email

“San Pietro al Monte: un sentiero per tutti”

 

san pietro al monte

Siamo lieti di condividere un sentiero adatto a tutti: "senza barriere"

Il progetto SAN PIETRO AL MONTE: UN SENTIERO PER TUTTI è nato nell’estate del 2017 dalle suggestioni offerte dall’inserimento dell’abbazia di San Pietro al Monte di Civate, nella 'Tentative List' inoltrata alla Commissione Nazionale UNESCO il 26 Gennaio 2016, quale sito ‘seriale’ nell’ambito de Il paesaggio culturale degli insediamenti benedettini dell’Italia medievale.

Poiché uno degli obiettivi primari che un Piano di Gestione di un bene culturale persegue vi è quello di assicurare un’efficace protezione del bene per garantirne la trasmissione alle future generazioni, il mondo della Scuola deve essere uno dei luoghi più motivati a prendersi cura del futuro della famosa abbazia benedettina.

Il bene in quanto complesso sistema culturale è un luogo di interazione articolata tra ambiente, cultura e attori del territorio. La Scuola, dunque, non può che essere uno di questi attori chiamati direttamente in causa dalla salvaguardia della identità culturale e ambientale del contesto nel quale opera. Tale azione, infatti, è da considerarsi responsabilità fondamentale di educazione alla cittadinanza attiva delle giovani generazioni.

Una delle peculiarità che San Pietro al Monte permette di sperimentare ancora oggi è l’armonia tra uomo e natura, proprio perché raggiungibile esclusivamente a piedi. È fondamentale compiere l’intera esperienza di visita: partire dalla cittadina di Civate e percorrere l’ora di cammino in salita che conduce all’abbazia. Proprio la lentezza, cui l’ascesa obbliga, permette di recuperare un rapporto più profondo con la realtà in cui viviamo. Il progetto SAN PIETRO AL MONTE: UN SENTIERO PER TUTTI è nato da qui, dal desiderio di offrire la possibilità di abitare il patrimonio culturale e monumentale a tutti, anche alle persone che, per i più svariati motivi, non sono fisicamente in grado di compiere il cammino verso l’abbazia.

Alcuni docenti del Liceo Manzoni di Lecco (Laura Polo D’Ambrosio, Corrado Albini e Monica Putzu), partecipando al Bando PON FSE 4427 del 02/05/2017Fondi Strutturali Europei finalizzati al potenziamento dell’educazione al Patrimonio culturale, artistico, paesaggistico nelle scuole- hanno potuto, insieme a due classi di studenti di terza Liceo classico studiare la realizzazione di una postazione ad alta tecnologia localizzata a Civate, presso la Casa del Pellegrino, che permetta al visitatore con limitazioni di mobilità di essere virtualmente accompagnato da una guida fino all’abbazia di San Pietro al Monte.

Leggi tutto

Stampa Email

8 DICEMBRE: ASPETTANDO IL NATALE

 

Natale

Il Comune di Civate propone una giornata per i più piccolini

Anche quest’anno l’Ass.ne Vivicivate, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Civate, organizza ASPETTANDO IL NATALE.
 
Domenica 8 dicembre
dalle ore 9.00 Mercatini di Natale con tante idee regalo in P.za Antichi Padri; dalle ore 11.45 polenta taragna, salamelle e patatine!
 

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30, accademia degli elfi, laboratorio creativo e dalle 15.30 apertura dell’ufficio postale di Babbo Natale.
Gli elfi aspettano tutti i bambini per imbucare la letterina e per una dolce merenda.
 
Il ricavato sarà devoluto all’Ass.ne Make a Wish (che realizza i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie per portar loro gioia, forza e speranza).

I nostri più cordiali saluti

Il sindaco di Civate

Angelo Isella

L'Assessore alla Cultura

Ilaria Rocco

Stampa Email

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.